Archivi tag: Apple

Apple: un caso di marketing esperienziale, il marketing che piace ai consumatori

Il consumatore non compra un prodotto perché convinto solo da una buona comunicazione, ma compra perché il prodotto stesso vale. Il valore, abbiamo già accennato, non è solo dato da un buon rapporto benefici/costi ma ha anche un aspetto psicologico molto importante dato dall’esperienza d’acquisto.

“Il consumatore è sempre meno una semplice attività volta a rispondere a necessità specifiche ed è sempre più caratterizzato da aspetti di socialità e dalla ricerca di emozioni da condividere.” (Cova, 2008)

Vorrei parlare oggi di un brand che ha fatto dell’esperienza di consumo uno dei suoi punti forti per riuscire ad soddisfare i clienti: Apple.  La nota marca fondata da Steve Jobs è riuscita a trovare il modo di coinvolgere, chiunque entri in uno dei negozi della catena, in un’esperienza davvero unica.

Nella fase di acquisto si cerca di rendere l’esperienza d’acquisto più simile possibile all’esperienza d’uso dei prodotti Apple; a questo scopo vengono utilizzate cinque tipologie:

  1. SENSE. Cura della progettazione e del design per un impatto minimalista, essenziale, raffinato e caloroso: vetro e legno; presentazione dei prodotti come opere d’arte in esposizione.
  2. ACT. È possibile provare tutto ciò che è esposto e tutto è funzionante: internet, giochi, musica; immersione totale nel mondo Apple.
  3. RELATE. Si entra a far parte di una community all’interno di un ambiente stimolante, creativo nel quale i protagonisti sono i consumatori.
  4. THINK. Il Genius Bar: un lungo bancone dove gli esperti sono a disposizione per qualsiasi problema; Kids Area: uno spazio dedicato ai più piccoli dove approcciare al computer con arredamento dimensionato.
  5. FEEL. Tramite tutti questi stimoli l’azienda riesce a favorire un’esperienza di tipo affettivo con il marchio.

L’obiettivo dell’esperienza di consumo è di accrescere la fedeltà del cliente e favorire un ricordo positivo di tale esperienza. Mettendo a proprio agio il cliente, lasciandogli la libertà di muoversi nel negozio e permettendogli di provare i prodotti, egli rimarrà impressionato positivamente dal brand e non potrà che ricevere sensazioni e pensieri positivi per tale brand.

Ci sarà dunque un riscontro positivo per quello che riguarda la fedeltà e l’apprezzamento dei prodotti e attaccamento maggiore alla marca.

Annunci