Ascoltare il cliente – approfondimento del tema


Vorrei proporvi due interessanti link a due argomenti che si compensano e che  approfondiscono un tema già trattato in precedenza nel mio blog: l’importanza di ascoltare il cliente.
Il primo è tratto dal sito socialmediaitalia.it; partendo dal discorso di Charlene Li, fondatrice di Altimeter Group ed è considerata una delle persone più influenti della Silicon Valley, sottolinea quanto sia importante mettere sempre al centro il consumatore. Una frase significativa di questo discorso riassume il tutto: “Consumer is the king”. Trovate qui l’articolo completo.
Il secondo articolo è subordinato al primo: Mattia Lissi, Social Media Analyst per Site by Site, descrive il suo lavoro; si occupa infatti di ascoltare la rete e di capire quali sono i desideri dell’utenza, quali i suoi voleri, per migliorare la strategia messa in atto dalle aziende. Vi lascio alla lettura del suo post per farvi capire meglio di cosa si tratta.
Buona lettura.
Annunci

4 risposte a “Ascoltare il cliente – approfondimento del tema

  1. Grazie mille per la citazione. Onoratissimo 🙂

  2. Ottimi i due post che consigli Chiara.
    Il tema è sempre lo stesso, e io lo riscontro anche quando nelle aziende mi chiedono di attivare sistemi di comunicazioni interna per poter “raccontare cose alle persone”. Io insisto sul fatto che questi strumenti servono ad ascoltare quello che hanno da dire loro…

  3. E' vero, credo che in ogni caso ascoltare il cliente sia fondamentale. Non vi è mai capitato di entrare in un negozio e ricevere una smorfia di benvenuto dalla commessa? A me passa automaticamente la voglia di comprare lì.

    Invece quando facevo la cassiera mi rendevo conto che, pur avendo un contratto da “operaia” il mio ruolo era fondamentale per il cliente, che faceva riferimento a me per ogni problema, e cercare il punto di contatto giusto con ogni tipo di persona è necessario per riuscire a risolvere il problema. E ovviamente, sempre sorriso alla mano!

    E ora leggo i due link 🙂

  4. Dal punto di vista del cliente la situazione più frustante è quella di sentirsi “trasparente”: che tu ci sia, che tu non ci sia pare non cambi nulla.
    Sei incoraggiato a tornare la dove invece ti fanno sentire a casa.
    Franca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...